Nuova sezione libri disponibile!

Configurare il robot DotBot

Ludovico Russo

lettura in 2 minuti

Getting started

Questo piccolo tutorial spiega come configurare il robot la prima volta e attaccarsi in piattaforma! Prima cosa scaricate l'immagine da copiare su SD da questo link.

Estraete il file (ricordandovi il percorso) e copiate il .img (sui xx B) sulla vostra SD. Io uso in Windows un programma che si chiama Win32 Disk Imager e funziona bene ;) Il funzionamento del programma è semplicissimo, immettete il percorso della vostra immagine e premete "scrivi".

Dopo un po' di minuti avrà finito.

Ora configuriamo il LED di check. Questo LED vi sar√† utilissimo per capire quando il robot ha finito la fase di reboot e si √® connesso correttamente. Collegate il + del LED (il filo pi√Ļ lungo ) al GPIO 21 e il - lo mettete a terra (vedi figura sotto).

Ora inserite l'SD nel Raspberry e prepariamoci a connetterlo ad internet!Accendete il Raspberry (alimentandolo). Se avete una rete "DotBot" vedrete che riavviando il robot si accenderà il vostro LED di check!

Il Circuito base per i LED, Interruttori e Motori

Per prima cosa andate qui e clonate il codice "example_driver". Non dovete capire tutte le righe di codice, basta aprirlo con "edit" e avviarlo con il tasto "run" in alto.

Ora costruite un circuito così.

Collegando i fili per i MOTORI ai GPIO 16,19 (sinistra) e 20,26 (destra). I LED 1,2,3 ai GPIO 5,6,13 e gli INTERRUTTORI a 2 e 3.

Ottimo! Ora fate il test hardware con http://cloud.hotblackrobotics.com/cloud/webgui/hwtest e controllate che tutto funzioni e sia configurato correttamente.

Connettersi ad una rete diversa da DotBot

Collegatelo al router della rete che volete configurare a cui è collegato il pc stesso e infine aprite una pagina web con Chrome.

Questa è una pratica che vi permette di configurare semplicemente il Raspebrry senza che voi dobbiate entrare nel Raspberry e digitare vari comandi in Linux!:)

Ora su Chrome andate su http://hotbot.local/wifi/schemes e si aprirà una schermata simile a questa. NB se il vostro robot ha un nome diverso perchè avete cambiato voi il nome in (ad. esempio blot) dovete modificare l'indirizzo a cui accedere da hotbot al nome che avete scelto tipo http://nome_che_avete_scelto.local/wifi/schemes (ad esempio http://blot.local/wifi/schemes).

Premete su "Configure" e si aprirà una schermata con la lista delle reti locali.

Voi ne selezionate una e digitate la password nella casella sottostante. Infine premete "Submit". Ci mette 1-2 minuti non temete! Aspettate fino a quando non vi arriva un pop-up di conferma. Poi ritornate su http://hotbot.local/wifi/schemes e premete connect sulla rete che avete appena configurato. Riavviate o staccando il cavo di alimentazione o da piattaforma cloud senza il cavo Ethernet. Aspettate fino a quando il LED non lampeggia...e siete connessi!

Ti è piaciuto questo post?

Registrati alla newsletter per rimanere sempre aggiornato!

Ci tengo alla tua privacy. Leggi di pi√Ļ sulla mia Privacy Policy.

Ti potrebbe anche interessare

HB Cloud Tutorial #1 - Uso dei Led
Iniziamo ad utilizzare la piattaforma di Cloud Robotics
HB Cloud Tutorial #2 - Uso dei Bottoni
Rieccomi con il secondo tutorial legato all'uso dei bottoni per il robot **DotBot-ROS**. In questo tutorial, vedremo come configurare ed utilizzare in Python un bottone attaccato ad un pin GPIO del Raspberry Pi 3.
HB Cloud Tutorial #3 - I Motori
I Motori sono una delle parti essenziali dei robot. In questo tutorial, vederemo come è possibile in modo semplice ed intuitivo implementare un programma in Python che controlla i motori in base a comandi inviati via Wifi al Robot.
Utilizzare la RaspiCam in streaming con la piattaforma Cloud
Breve tutorial che spiega come abilitare la RaspiCam su ROS e la piattaforma di Cloud Robotics
Installiamo ROS su Raspberry Pi
Un breve tutorial su come utilizzare ROS sul Raspberry Pi
Video Corso ROS Rokers - Completati i video di Introduzione
Sono disponibili online i video tutorial del corso di ROS partito dalla community Rokers
Un IDE web Arduino sviluppato in Python e Flask
Un mio progetto dell'estate del 2015 che permette di programmare Arduino da un'interfaccia Web esposta da un Raspberry Pi
Utilizziamo Atom come editor di testo remoto su Raspberry Pi
Come usare Atom come editor di testo remoto per Raspberry Pi
Canopy: una Pythonica alternativa a Matlab
Presento questo interessante tool python che può essere considerato una buona alternativa a Matlab per l'analisi dei dati!
Python + Arduino = Nanpy
Programmare Arduino in Python con Nanpy
Utilizzo di Nanpy con il sensore di temperatura/umidità della famiglia DHT
Come utilizzare Nanpy col sensore DHT di temperatura e Umidità
Gestire le macchine virtuali senza sforzo con Vagrant
Introduzione ed esempio di utilizzo su Vagrant, il tool che semplifica la gestione delle macchine virtuali per lo sviluppo.
Implementiamo un bot Telegram con Python
Una semplice guida per iniziare a muovere i primi passi nello sviluppo di chatbot Telegram con Python
Implementiamo un bot Telegram con Python - I Comandi
Vediamo come gestire i comandi del nostro bot in Telegram