Annunciamo il programma di Beta Testing di HBR Cloud API

Ludovico Russo

2 mins min read

Time Plot

Accedi al Beta Testing delle HBR Cloud API

Tra il 2014 e il 2015, abbiamo sviluppato un progetto chiamato Robot@CED, un sistema robotico in Cluod che permetteva di monitorare automaticamente un ambiente CED (Data Center) utilizzando un robot in grado di muoversi autonomamente nell'ambiente e dotato di sensori ambientali (temperatura e umidità).

Robot@CED è stata l'idea iniziale da cui è nato HotBlack Robotics attorno alla quale abbiamo sviluppato le nostre competenze sulla Cloud Robotics e la nostra tecnologia.

Oggi annunciamo ufficialmente che un altro tassello di Robot@CED rientra ufficialmente a far parte di HRB, e sarà messo a disposizione dei nostri utenti per permettere lo sviluppo di applicazioni di Cloud Robotics: stiamo sviluppando le HBR Cloud API.

HBR Cloud API

Le nostre API sono le stesse utilizzate all'interno di Robot@CED, migliorate dopo due anni di esperienza di Cloud e messe a disposizione degli utenti. Essenzialmente, esse erano alla base del sistema di raccolta dati del robot: infatti permettono di salvare in Cloud e organizzare una mole di dati ambientali in base alla loro posizione ed al loro instante di cattura. In futuro, queste API si evolveranno includendo sempre di più funzionalità legate al mondo della navigazione autonoma, come il calcolo automatico della traiettoria, il mapping ecc.

Accedi al programma di Beta Testing

Sei interessato ad aiutarci a sviluppare e migliorare queste API? Accedi al programma di betatesting cliccando qui

Accedi al Beta Testing delle HBR Cloud API

Non appena saremo pronti, ti forniremo un accesso da Beta Tester, un tutorial di utilizzo e tutte le informazioni necessarie per utilizzarle al meglio!

Esempio: Robot@CED

Vediamo come noi le abbiamo utilizzate all'interno del Data Center del Politecnico di Torino per effettuare monitoraggio ambientale.

Come detto, il robot da noi sviluppato è in grado di muoversi autonomamente nell'ambiente, e di raggiungere qualsiasi punto del data center in modo sicuro (cioè evitando eventuali ostacoli).

Il data center del Politecnico di Torino è un piccolo data center composto da 16 rec (armadi di server) disposti su due file, che creano 3 corridoi. Abbiamo programmato il robot in modo da raggiungere 9 Way Point (WP) disposti come in figura sottostante (i cerchi).

Data Center Layout

Al raggiungimento di ogni Way Point, il robot esegue le misure di temperatura e umidità e le salva nella piattaforma di Cloud Robotics sfruttando le HBR Cloud API.

Il risultato è una serie di misure geolocalizzate, o una serie storica di misure per ogni way point. In figura, i plot di temperature e umidità su 3 giorni dei dati raccolti per due waypoint specifici.

Time Plot